Tre startup venete in trasferta allo Smau di Bologna. Sono tre le giovani imprese che il 5 e 6 giugno rappresenteranno l’incubatore veneto H-Farm, per presentare agli oltre 3.500 imprenditori e manager in visita un assaggio della creatività e dell’innovazione che contraddistinguono il vivaio di startup del noto acceleratore d’idee con sede a Cà Tron, nel trevigiano.
A fare da apripista al tour in giro per l’Italia è stata Desall che ha seguito il Roadshow Smau in tutte le sue tappe (Bari a febbraio, Roma a Marzo, Padova ad aprile e Torino a maggio). L’azienda ha presentato il suo progetto di un “mercato digitale” dedicato al design industriale, attraverso il quale vengono messe in contatto aziende e privati con una community di creativi provenienti da tutto il mondo. Ecco dalle parole di Davide Scomparin, Ceo e Fouder di Desall.com il racconto dell’esperienza in Smau: “In tutto il Roadshow Smau abbiamo riscontrato un grandissimo interesse da parte dei visitatori e l’evento si è rivelato un’ottima opportunità per incontrare personalmente addetti ai lavori, far conoscere i nostri servizi, ottenere visibilità, scoprire ed entrare in contatto con le realtà locali che sono alla ricerca di novità e innovazione. Inoltre confrontandoci con gli altri espositori abbiamo intercettato potenziali partner con i quali abbiamo in cantiere numerose collaborazioni, quindi lo riteniamo sicuramente un appuntamento irrinunciabile per espandere ed arricchire il proprio network e rimanere aggiornati sulle nuove tendenze“.
A Torino si è aggiunta Grow The Planet, il Social Network sull’orto e sulla sostenibilità ambientale che, grazie ai suoi facili e innovativi strumenti di interazione, apprendimento e gestione, rende la coltivazione dell’orto un’esperienza facile, divertente e social. Bologna, invece sarà l’occasione per lanciare Sellf, una startup che ha ideato una soluzione di Crm che punta a semplificare la gestione del processo di vendita alle piccole/medie imprese ed ai professionisti in genere.
Le tre startup saranno presenti all’interno di R2B – Research To Business, l’area espositiva racchiusa nell’ambito di Smau Bologna e realizzata in collaborazione con Aster – Società consortile dell’Emilia-Romagna per lo sviluppo e la promozione dell”innovazione e del trasferimento tecnologico. L’area, il prossimo 5 e 6 giugno, presso i padiglioni 33 e 34 di Bologna Fiere, ospiterà il mondo della Ricerca Industriale al completo. Saranno infatti oltre 80 gli incubatori, acceleratori d’innovazione e centri di ricerca presenti e più di 50 le startup e gli spin off ospitati che presenteranno al mondo delle Imprese e delle Pubbliche Amministrazioni in fiera la propria offerta di ricerca industriale e metteranno a disposizione la creatività l’innovazione che le contraddistingue per accrescere la loro competitività sui mercati nazionali e internazionali.
Il pubblico di imprenditori e manager in visita avrà la possibilità di conoscere le idee e i progetti delle startup in occasione del Premio Lamarck, in programma mercoledì 5 giugno alle ore 12.00, che consegnerà un riconoscimento alle giovani imprese più innovative della Regione, oppure nell’ambito dei numerosi momenti di Speed Pitching che si terranno durante l’evento. Tra essi lo Speed Pitching che si svolgerà durante il Premio Lamarck in cui le startup si presenteranno in pochi minuti raccontando la propria idea di business e lo Speed Pitching che si svolgerà durante il premio Smart City, in programma giovedì alle ore 12.00, in cui le protagoniste saranno le startup che sviluppano progetti in chiave Smart City. Momenti di incontro con le startup si svolgeranno anche all’interno dell’Arena R2B mercoledì 5 giugno alle ore 15.00, giovedì 6 alle ore 10.00 e alle ore 15.00. (PRIMAPRESS)

Share this